L’uso di elementi in marmo nello stile industrial

Lo stile industrial e gli elementi in marmo: creare contrasti porta nuova luce

Arredare casa in stile industrial è una tendenza molto frequente oggi: sempre più persone, soprattutto le nuove generazioni ed i millennial, vedono in questo stile quello più adatto alla loro personalità, ma anche quello che risponde meglio alle loro esigenze d’arredo. Probabilmente influenzati ed affascinati dagli ambienti in industrial design tipici di alcune serie tv famose, richiedono questo stile d’arredo soprattutto per la praticità in fase di realizzazione e per l’effetto urban tanto ricercato dal design contemporaneo.

Per un progettista ed un interior designer, disegnare degli ambienti attraverso uno stile urban ed industrial, vuol dire anche giocare con i giusti abbinamenti, per contrastare l’effetto tipicamente industriale dello stile. In questi casi vengono spesso presi in considerazione, in sempre più progetti di design d’interno, l’utilizzo di oggetti in marmo come complementi d’arredo, ma anche elementi di design, quali candelabri o centrotavola, così da entrare in contrapposizione con l’opacità, la pesantezza e la ruvidità di materiali tipici di questo stile, come cemento, acciaio, resine, mattoni a vista, carta da parati e pietra. Risulta quindi importante sapere come arredare con oggetti in marmo.
Utilizzare superfici cementizie continue, come pavimenti senza giunti in resina, abbinati ad arredi in marmo, esalta lo stile industriale, caratterizzando fortemente quei pochi complementi d’arredo che entrano in contrasto.

Come arredare in stile industrial attraverso oggetti ed elementi in marmo?

Lo stile industrial nasce in America durante gli anni ’50, nel momento in cui la trasformazione economica influenzò anche il tessuto cittadino ed urbano: in quel periodo vennero recuperati edifici che prima erano destinati a magazzini, industrie ed uffici, trasformandoli in appartamenti di lusso. In questo modo il design industriale si avvicinò sempre di più anche ad un utilizzo domestico, fino ad oggi, che lo vede uno degli stili d’arredo più diffusi al mondo.

Progettare un ambiente in stile industrial prevede l’utilizzo di materiali spesso scuri e opachi, utilizzati prettamente per scopi industriali, appunto. Si vedono quindi oggetti e strutture come tubature o impianti a vista, materiali grezzi e non rifiniti, come cementi e mattoni, pilastri a vivo, metalli, pavimenti in resina cementizia continua, quindi senza giunti, e metalli. All’interno di questi spazi bisogna spezzare questa monotonia dello stile industriale, attraverso elementi e complementi d’arredo che entrino in contrasto.

Utilizzare materiali e arredi che seguano lo stile industrial, potrebbe appiattire gli ambienti: in questo modo si può rischiare di realizzare un progetto di design che non ha carattere e che sembra uguale da ogni punto di vista. Per questo motivo è estremamente importante cercare di implementare l’arredo con pochi elementi ed oggetti di design, realizzati per entrare in contrasto e donare maggiore spessore e dinamismo all’ambiente. La brillantezza e l’eleganza del marmo è l’ideale per questo scopo: il marmo, la più nobile delle pietre, attraverso le sue venature e la sua raffinatezza, è in grado di donare quel tocco di lusso e luce in più, accendendo gli ambienti in stile industrial.

Idee per utilizzare oggetti in marmo nello stile urbano e industriale

Le nuove frontiere dello stile industriale prevedono l’utilizzo di colori per lo più scuri e freddi, caratterizzati da pitture dark e non rifinite, ferro, cementi e legni grezzi. In appartamenti piccoli, questa scelta di design può anche spegnere un ambiente, facendolo risultare troppo cupo e piccolo. Soprattutto in questi casi, l’utilizzo di oggetti ed elementi realizzati in marmo, può donare quel pizzico di luce in più, accendendo l’ambiente, ma non alterandolo nello stile.

Molti progettisti e designer, oggi, non hanno problemi nell’utilizzare il marmo in contrapposizione con lo stile industrial. Una delle modalità più ricercate è quella di realizzare la pavimentazione in marmo, magari utilizzando delle tonalità scure, come un Gray Saint Laurent, un Grigio Carnico, Black Forest Gold o un marmo Pierre Bleu, in modo da donare maggiore luce all’ambiente, per via dei riflessi e delle venature del materiale, ma prediligendo delle tonalità che possano entrare maggiormente in connubio con pareti e rifiniture in cemento e materiali grezzi.

Altra idea molto diffusa è l’utilizzo del marmo in ambienti come la cucina, per la realizzazione di top o di superfici per il tavolo della sala. In questo modo, l’ambiente tipicamente industriale, realizzato attraverso impianti a vista e colori scuri che si alternano tra il grigio dei pavimenti in resina cementizia e il nero delle pitture, viene caratterizzato da dei punti luce, attraverso dei marmi più chiari, come Il Bardiglio Fiorito, il Bianco Gioia o il famosissimo Marmo di Carrara.

Tanti architetti mostrano la loro attenzione anche per elementi d’arredo più piccoli in marmo, come candelabri, centrotavola ed oggetti di design accessori, quali vasi e decori (vedi la nostra collezione di complementi di arredo). In questo modo, ambienti realizzati attraverso superfici cementizie continue, senza giunti, e colorazioni fredde e scure, tipiche dello stile industriale, vedono in questi elementi una contrapposizione in grado di creare un gioco d’abbinamento davvero molto interessante e ricercato.

Oggi, se si progetta un ambiente in stile industrial, non si può non pensare di alternare alcuni elementi in marmo che donino luce, freschezza ed eleganza, e che siano ben studiati e mirati per creare uno spazio unico, originale e di design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2021 © Fratelli Marmo Srl | Via Friuli 5, 01100 Viterbo (VT) | P.Iva 02049140565 | REA 148764 | Capitale Sociale 10.000,00 € versato Interamente | Website by Viterbo Marketing